giu 182018
 

Cari Colleghi,

Come stabilito nell’ultima Assemblea degli Iscritti, si è dato il via alle procedure di elezioni della Segreteria Generale del nostro sindacato.
Le candidature utilmente presentate entro le 24.00 del 15 giugno 2018 sono state le seguenti (in ordine alfabetico):
- Vincenzo Bennardo;
- Luigi Capobianco;
- Maria Elena Cilli;
- Roberto Emmanuele;
- Valentina Nocente;
- Luca Ponticelli;
- Maurizio Torres;

Trattandosi di n° 7 candidature per altrettanti posti in Segreteria, la sottoscritta, nella sua veste di Segretario Generale procede, alla proclamazione dei su indicati iscritti, come eletti e componenti della Segreteria Generale, senza dover ricorrere alle votazioni.
Entro 30 giorni a partire da oggi verrà indetta la prima seduta della Segreteria Generale, nel corso della quale – fra i 7 membri della Segreteria – verranno eletti, a maggioranza assoluta dei suoi componenti, il Segretario Generale e il suo Vicario e, fra tutti gli iscritti, il Tesoriere e il Revisore dei Conti.

Il Segretario Generale
Marina Malinconico
dic 232017
 

Cari Colleghi,
facendo seguito alla nostra precedente nota sul progetto di riordino, sempre più fermamente convinti che l’istituzione di un ruolo direttivo speciale all’interno del comparto dirigenti e direttivi sia illegittimo oltre che contro la natura stessa delle carriere che, come meglio spiegato nella nota, vede accomunate la carriera direttiva a quella dirigenziale, in data odierna abbiamo inviato la nota congiunta prot. 30/17 del 20/12/2017, a firma congiunta da parte di SindirVVF, APVVF, DirstatVVF e FP CGIL Dirigenza e Direttivi.

Cordiali saluti

La segreteria

30-17-Nota congiunta direttivi speciali

Genera PDF pf-pdf-icon

ott 112017
 

Cari Colleghi,
dopo l’incontro con il Sig. Capo Dipartimento lo scorso 28 settembre, non avendo ricevuta alcuna risposta alle istanze rappresentate un quella sede, ieri abbiamo inviato al Sig. Sottosegretario e ai vertici della nostra Amministrazione la nota, per richiamare il nostro rappresentante politico all’impegno assunto con la nostra categoria in occasione della procedura di raffreddamento lo scorso 14 marzo; impegno a seguito del quale venne revocato lo stato di agitazione e che ebbe unconcreto riscontro nel corso degli incontri successivi (tavoli tecnici) tenuti con una certa frequenza fino al maggio di quest’anno.

Se l’Amministrazione continuerà a portare avanti la nuova versione (quella datata 1° settembre), le tre OO.SS. di categoria, congiuntamente, si vedranno costrette ad ostacolare con ogni legittimo mezzo questo cosiddetto progetto di riforma.

Il Segretario Generale
Marina Malinconico

gen 192016
 

Cari Colleghi,

è con vivo piacere che vi comunico che dalle ore 24:00 del 15/01/2016 (la notte fra venerdì e sabato scorsi) è attiva, per tutti gli iscritti al SindirVVF,sia direttivi che dirigenti, la polizza di tutela legale che trovate QUI.
Il massimale è determinato in € 20.000,00 per sinistro.
Altri dettagli sui sinistri assicurati li trovate nella polizza.
Il costo di questa polizza, pari a 80€ annui, sono completamente a carico del sindacato.
I colleghi direttivi, pur non avendo le responsabilità dirigenziali, in questo periodo sono particolarmente esposti, sia per le gravi carenze di organico che comportano, inevitabilmente, un sovraccarico di lavoro ai colleghi e quindi, conseguentemente, l’aumento della probabilità di incappare in controversie giudiziarie, sia per l’aumento delle responsabilità in settori specifici – basti pensare alla nuova “legge Seveso”.
Come O.S. abbiamo ritenuto necessario investire buona parte dei proventi annui provenienti dal tesseramento, proprio per rendere un servizio agli iscritti.
Inoltre, per chi volesse, con un contributo personale può essere aumentato il massimale o possono essere effettuate delle personalizzazioni, questo contattando direttamente l’agente assicurativo.
Il mio personale ringraziamento va ai colleghi che si sono fatti carico di tutte le attività inerenti la scelta del contraente e le clausole da comprendere.
Il Segretario Generale

Marina Malinconico

Tutela Legale per i PROFESSIONISTI_DEL_SOCCORSO

Genera PDF pf-pdf-icon

set 052014
 

Cari Iscritti,

la sottoscritta, in qualità di Segretario Generale dell’associazione sindacale SI.N.DIR.VV.F., ai sensi dell’art.7, comma   7 dello Statuto, acquisito il parere favorevole della Segreteria Generale,

indice l’adunanza degli iscritti

per il giorno 29 settembre 2014 alle ore 09:30 presso L’ISA Istituto Superiore Antincendi.

In detta adunanza il Segretario Generale riferirà sull’attività generale del Sindacato e saranno sottoposti agli intervenuti i seguenti argomenti:

- consuntivo attività svolte;

- attività in itinere ed in programma per i prossimi mesi;

- nomina del Presidente;

- varie ed eventuali

Visto il particolare momento storico che il paese sta attraversando e visto anche il “terremoto” che a breve ci sarà, soprattutto nell’ambito degli incarichi dirigenziali, che avrà ricadute sia sui Direttivi che sul Corpo nazionale tutto, a seguito del Progetto di riordino, auspichiamo la partecipazione del maggior numero di iscritti a questa riunione, in modo da poter condividere assieme un documento programmatico valido e attuale, che delinei la strategia ed il ruolo del nostro sindacato in questo panorama.

Restiamo quindi in attesa di un vostro cenno di riscontro.

Chi necessita del permesso sindacale, ne faccia richiesta a questa segreteria entro il 25 settembre 2014.

Chi necessiti del pernotto all’ISA, può contattare direttamente l’Istituto per la disponibilità, le spese saranno a carico del Sindacato.

Per qualsiasi ulteriore informazione contattate Maria Elena Cilli che sta curando l’organizzazione dell’evento.

Il Segretario Generale

Marina Malinconico

Genera PDF  pf-pdf-icon

set 122013
 
Cari Colleghi,
come già sapete questa settimana è stata caratterizzata, fino ad oggi, dall’incontro di lunedì 9 per il saluto del nuovo Capo Dipartimento, pref. Alberto Di Pace, alle organizzazioni sindacali e dalla convocazione presso il Ministero della Funzione Pubblica per il secondo incontro, dopo quello dello scorso 6 agosto, per affrontare le problematiche relative al comparto dei Vigili del Fuoco.
Nell’incontro, il pref. Di Pace, dove ervamo presenti con una delegazione composta da me, Vincenzo Bennardo e Maria Elena Cilli, e che abbiamo ringraziato anche per la celerità con cui ha convocato le OO.SS., ha dato dei chiari segnali su come intende procedere nell’espletamento del suo mandato che, se confermato dai fatti, trova il consenso di questa ed altre organizzazioni sindacali.
In primis, ha detto di credere fortemente nel Corpo Nazionale cui si sente molto legato, essendo questo il suo terzo incarico all’interno di questa Amministrazione; ritiene importanti e necessari i rapporti con i sindacati da cui ha voluto sentire, già in questo incontro preliminare, le problematiche e le criticità da questi avanzate.
Nonostante la presenza di sette sigle per ognuno dei due comparti, le richieste sono state quasi similari (a parte alcune piccole sfaccettature legate alle connotazioni delle singole sigle), prima fra tutte la richiesta di un corretto sistema di relazioni sindacali improntato al rispetto dei ruoli e delle prerogative, poi una serie di richieste e rivendicazioni che da anni oramai il SindirVVF portava avanti e che, finalmente, sono state condivise anche dai sindacati cosiddetti generalisti:
  • riforma ordinamentale mediante la modifica del D.Lgs. 217/2005 soprattutto per quanto attiene l’individazione dei posti di funzione, l’introduzione del ruolo d’onore per i direttivi e dirigenti privi della piena identità psico fisica, la ridefinizione del ruolo e delle prerogative del Capo del Corpo, la perequazione economica agli altri corpi dello Stato, la determinazione di un fondo che garantisca la copertura assicurativa sanitaria e la polizza di tutela legale per dirigenti e direttivi e la definizione del ruolo della dirigenza amministrativa
  • mettere in atto quanto già previsto dal D.Lgs. 217 a favore dei direttivi, come l’apertura dei “distretti”,
  • necessità di determinare in modo definitivo le piante organiche (che per il personale direttivo dovrebbero essere strettamente legate ai posti funzione) e decretarle in maniera ufficiale, visto che attualmente i concorsi e le mobilità vengono fatte sugli organici individuati nel 2008 ma che sono mai stati decretati.
  • promozioni e conseguente mobilità del personale dirigente, da attuarsi con maggiore trasparenza e secondo le modalità previste dall’accordo;
  • problemi sull’una tantum; alla luce del blocco dei rinnovi contrattuali, deciso nel c.d.m del 08/08/2013, e del relativo trattamento economico per perequare gli effetti negativi del blocco delle progressioni economiche del personale sarà versato per il 2013 circa il 16% di quanto gli compete (nel 2011 era stato il 100%, nel 2012 il 46%).
Finito il giro di tavolo, il Capo Dipartimento ha evidenziato che alcuni di queste problematiche non possono essere risolte al suo “livello”, ma necessitano di un intervento politico. Quello che lui potrà fare è farsi parte diligente presso il Sottosegretario ed il Ministro appoggiando e non ostacolando queste rivendicazioni. Quelle invece che possono essere risolte a livello dipartimentale è deciso ad affrontarle subito; in particolare ha fatto intendere che le promozioni a Primo Dirigente e Dirigente Superiore saranno imminenti e che, necessariamente, verrà fatta la mobilità dei Dirigenti prima della fine dell’anno, quindi in maniera “difforme” da quanto previsto (ovvero che entro maggio/giugno il dirigente sappia dove andrà a settembre), soprattutto per colmare quelle sedi dove manca il Comandante Provinciale da circa 1 anno.
Ci ha informato che stava per firmare la transazione con Aeroporti di Roma per recuperare il 70% di quanto la società di gestione degli scali romani doveva; di voler quanto prima procedere a incaricare i dirgenti per i posti funzione strategici rimasti vuoti dopo la partenza del pref. Tronca, come quello di Responsabile per la garanzia dei diritti sindacali ed ha preannunciato un incontro nel quale verrà affrontata la questione della polizza sanitaria per il personale VF.
L’incontro presso il Ministero della Funzione Pubblica del giorno dopo, cui ho partecipato insieme a Francesco Notaro, è stato, purtroppo, ancora “preliminare”. Innanzitutto per problemi di salute il Ministro D’Alia non era presente e in sua vece vi era il Capo Dipartimento dott. D’Addeo assieme al Direttore dell’Uffico Relazioni sindacali Dott. Gallozzi che ha poi moderato l’incontro.
Il Dott. D’Addeo ci ha confermata la decisione presa dal c.d.m. del giorno precedente di stralciare la riforma previdenziale del personale del comparto sicurezza e vigili del fuoco, rimandando ad un diverso provvedimento.
Ci ha anche informato che per il personale VF non è stato possible attuare l’accordo per la pensione complementare in quanto alcune sigle non fogliono rinunciare al TFS per passare al TFR, necessario in caso di pensione complementare.
In merito al prosieguo delle attività di quel tavolo, ci ha confermato che il DPR che proroga il blocco dei rinnovi contrattuali fino al 31.12.2014 è stato approvato e attualmente alla firma del Presidente Napolitano e che al suo interno si dà mandato ad avviare il tavolo di contrattazione esclusivamente per la parte normativa per il biennio 2013-2014. Il Dott. D’Addeo ha fatto presente che si tratta di una anomali nell’anomalia, visto che il periodo di riferimento per la contrattazione non è più il biennio, ma il triennio.
E’ stato fatto quindi un giro di tavolo dove, in maniera pressocchè identica alla scorsa volta, le OO.SS. hanno esposte tutte le problematiche del mondo VF, anche quelle non strettamente connesse al rinnovo contrattuale.
Dal canto nostro abbiamo fatto un invito a “scendere” il tavolo ad un livello più concreto, anche separando i tavoli di contrattazione come è stato fatto nel passato, auspicando che, già dal prossimo incontro si possano aprire le trattative sulle questioni che ci stanno più a cuore.
Il Segretario Generale
Marina Malinconico
ago 082013
 
Cari colleghi,

in data odierna si è tenuta, presso il Dipartimento, una riunione sul fondo di 30 milioni di euro l’anno, alimentato dalle società aeroportuali, previsto dalla legge n. 296/2006.

In particolare, l’Amministrazione ha comunicato che è in atto una transazione con la società Aeroporti di Roma (AdR) per il pregresso dovuto dalla stessa fino al 08.03.13 pari a € 36.722.424 (il 70% del dovuto). La stessa Aeroporti di Roma ha assicurato di versare il 100% dovuto dal 08.03.13 in poi, agendo sulla tariffazione, aspetto questo sul quale il SindirVVF ha espresso le sue perplessità in quanto già gli utenti pagano, per questo servizio, 50 centesimi sul biglietto; un ulteriore aumento incontrerebbe la resistenza delle associazioni di consumatori che si opporranno a far ricadere sull’utente un onere che spetta, per legge, al gestore aeroportuale.

Tutte le OO.SS. si sono dichiarate contrarie a rinunciare al 30% escluso dalla transazione in quanto, ai sensi del decreto legge n. 185 del 2008, le risorse del fondo sono utilizzate, per il 40%, al fine dell’attuazione dei patti per il soccorso pubblico e, per il 60%, per il finanziamento di una speciale indennità operativa per il soccorso tecnico urgente al personale dei Vigili del Fuoco. L’invito dell’Amministrazione alle OO.SS. è di valutare positvamente i termini della transazione.

La proposta di transazione, è stata infatti giudicata conveniente per gli interessi dell’Amministrazione dall’Avvocatura dello Stato, ha ricevuto positiva valutazione da parte del Ministero per la pubblica amministrazione e la semplificazione, nonché, da ultimo, il favorevole avviso da parte del Dicastero dell’Economia e delle Finanze.

La Segreteria
apr 302013
 

Come stabilito nell’ultima riunione del Direttivo con successiva modifica dello Statuto, si da il via alle procedure di elezioni della Segreteria Nazionale del nostro sindacato.

Le candidature presentate al 6 maggio ore 20.00 sono le seguenti:

    • Vincenzo Bennardo – Comando Prato
    • Ciro Bolognese – Comando Alessandria
    • Roberto Capaldo – DCEST
    • Luigi Capobianco – DCEST
    • Maria Elena Cilli – DCEST
    • Claudio De Angelis – Direzione Calabria
    • Davide Fratantonio – Comando Milano
    • Marina Malinconico – DCEST
    • Vincenzo Miranda – Direzione Lombardia
    • Clara Modesto – DC Formazione
    • Francesco Notaro – DC Prevenzione

 

ago 162012
 

Prot 48/12

Oggetto: Funzioni vicarie.

Al Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile

Al Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Queste Organizzazioni hanno ricevuto lo schema di provvedimento con cui sono state impartite le indicazioni da utilizzarsi per il conferimento delle funzioni vicarie. Nel dare atto all’Amministrazione di aver riconosciuto l’importanza della materia, queste Organizzazioni chiedono che, per la rilevanza che l’argomento ricopre nell’organizzazione del servizio svolto dal CNVVF, gli indirizzi applicativi siano oggetto di contrattazione con le Organizzazioni sindacali.

Per tale motivo, anche alla luce del ritardo registrato nella promozione a DVD di un numero di colleghi in grado di coprire le carenze organiche, si chiede di sospendere l’emanazione della nota e di avviare la contrattazione con le Organizzazioni dei Dirigenti e dei Direttivi del Corpo che riguardi sia la parte normativa che quella economica della materia.

Si porgono i più cordiali saluti

Roma, 16 agosto 2012

sindirugl vvf prot 48 – funzioni vicarie

ago 032012
 

Al Direttore Centrale per le Risorse Umane Pref. Carla Cincarilli

Oggetto: promozioni del personale alla qualifica di direttore-vicedirigente

Considerati i lavori della seduta del 23 luglio u.s. del Consiglio di Amministra- zione di cui all’art. 143 del D. Lgs. n. 217/2005, che non hanno interessato le promozioni a ruolo aperto a direttore-vicedirigente, queste Organizzazioni chiedono che si pervenga appena possibile alla definizione della questione che riguarda il personale direttivo che ha maturato i requisiti di progressione contenuti nel citato ordinamento del Corpo Nazionale VV.F.

La richiesta è motivata anche dal fatto che la Direzione Centrale perle Risor- se Umane, con nota prot. n. 1381 del 03 marzo 2008, aveva affrontato la di- samina dell’applicazione delle disposizioni transitorie del D. Lgs. n. 217/2005, materia questa che interessa le promozioni in argomento. Riconosciuta la complessità giuridica, che comporta di fatto molteplici letture dell’ordinamento da parte del personale, volendo anche perseguire una soluzione lineare ri- spetto a possibili iniziative promosse dai singoli interessati, si chiede quindi di potere chiarire se sono state svolte ulteriori analisi di approfondimento nor- mativo a riguardo.

Quanto sopra in risposta alle ritenute giuste aspirazioni dei ns. iscritti, che ad oggi traducono le mancate promozioni come sufficienza dell’Amministrazione per il ruolo dei direttivi.

Si coglie l’occasione per porgere i più cordiali saluti.

Roma, 30 luglio 2012

sindirugl vvf prot 46 – promozioni ruolo aperto