mar 032012
 

Distintivi di qualifica del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

IL MINISTRO DELL’INTERNO

Visto  il  decreto  legislativo  8  marzo  2006,  n.  139,  e,   in particolare, l’articolo 31 che demanda  a  un  decreto  del  Ministro dell’interno  la  determinazione  delle   caratteristiche   e   delle modalita’ di uso delle uniformi, degli  equipaggiamenti  individuali, dei  distintivi  di  qualifica  e   dei   distintivi   metallici   di riconoscimento del personale  del  Corpo  nazionale  dei  vigili  del fuoco;

Visto il decreto legislativo  13  ottobre  2005,  n.  217,  recante «Ordinamento del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco a norma dell’articolo 2 della legge 30 settembre 2004, n. 252»;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 6  febbraio  2004, n. 76, recante «Regolamento concernente  disciplina  delle  procedure per  il  reclutamento,  l’avanzamento  e  l’impiego   del   personale volontario  del  Corpo  nazionale  dei  vigili  del  fuoco»,  e,   in particolare, l’articolo 3 che individua e  disciplina  le  qualifiche del personale volontario;

Visto il  decreto  del  Ministro  dell’interno  del  3  marzo  2008 concernente la graduazione degli incarichi di  funzione  relativi  ai dirigenti generali, dirigenti superiori e primi dirigenti  del  Corpo nazionale dei vigili del fuoco, registrato alla Corte  dei  conti  in data 19 maggio 2008;

Visto il decreto del Ministro  dell’interno  del  12  aprile  2006, recante «distintivi di qualifica del personale  del  Corpo  nazionale dei vigili del  fuoco»  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale  della Repubblica italiana n. 97 del 27 aprile 2006;

Visto il decreto del Ministro  dell’interno  del  22  ottobre  2007 recante  «Approvazione  dei  nuovi  distintivi  di  qualifica  e  dei distintivi metallici di riconoscimento per il personale dei ruoli dei vigili del fuoco, dei capi squadra  e  dei  capi  reparto  del  Corpo nazionale dei vigili del fuoco» pubblicato nella  Gazzetta  Ufficiale della Repubblica italiana n. 257 del 5 novembre 2007;

Visto il decreto del  Ministro  dell’interno  del  6  maggio  2002, concernente l’individuazione dello stemma in uso al  Corpo  nazionale dei vigili del  fuoco,  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale  della Repubblica italiana n. 111 del 14 maggio 2002;

Ritenuto  opportuno  provvedere,   in   un   unico   provvedimento, all’aggiornamento del decreto del Ministro dell’interno del 12 aprile 2006 e del decreto del Ministro dell’interno  del  22  ottobre  2007, anche al fine di valorizzare l’identificazione  del  personale  e  di armonizzare i distintivi di qualifica con quelli  degli  altri  Corpi militari e civili  dello  Stato,  salvaguardando,  altresi’,  in  via transitoria, i criteri di determinazione dei distintivi di  qualifica attribuiti al personale gia’ inquadrato nel ruolo degli  ispettori  e sostituti direttori ai sensi degli articoli 151, 152, 153 e  159  del decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217;

Ritenuto, inoltre, opportuno differenziare la foggia dei distintivi di qualifica in relazione al tipo di uniforme indossata;

Ritenuto, tra l’altro, di confermare  il  distintivo  metallico  di riconoscimento, previsto dal decreto del Ministro dell’interno del 22 ottobre 2007, per tutto il personale operativo  del  Corpo  nazionale dei vigili del fuoco, da utilizzare in  occasione  dello  svolgimento del servizio di istituto in abito civile;

Decreta:

Art. 1

1. I distintivi di qualifica del ruolo dei dirigenti  e  del  ruolo dei  direttivi  del  Corpo  nazionale  dei  vigili  del  fuoco,   con riferimento alle qualifiche di  dirigente  generale  Capo  del  Corpo nazionale, dirigente generale, dirigente superiore, primo  dirigente, direttore vice dirigente, direttore, vice direttore, sono determinati nelle fogge e nelle caratteristiche individuate nell’Allegato  A.1  e nella relativa tavola, che costituisce parte integrante del  presente decreto.

2. I distintivi di  qualifica  del  ruolo  degli  ispettori  e  dei sostituti direttori antincendi, con riferimento  alle  qualifiche  di sostituto  direttore  antincendi  capo  e  capo  esperto,   sostituto direttore  antincendi,  ispettore   antincendi   esperto,   ispettore antincendi e viceispettore antincendi, sono determinati nelle fogge e nelle caratteristiche individuate nel medesimo Allegato A.2  e  nella relativa  tavola,  che  costituisce  parte  integrante  del  presente decreto.

Art. 2

1. I distintivi di qualifica dei ruoli dei vigili  del  fuoco,  dei capi squadra e dei capi reparto con riferimento  alle  qualifiche  di vigile del fuoco, vigile del  fuoco  qualificato,  vigile  del  fuoco esperto, vigile del fuoco coordinatore, capo  squadra,  capo  squadra esperto, capo reparto e capo reparto esperto, sono determinati  nelle fogge e nelle caratteristiche individuate  nell’Allegato  B  e  nella relativa  tavola,  che  costituisce  parte  integrante  del  presente decreto.

2.  Il  personale  volontario  ha  i  distintivi,   riferiti   alle qualifiche di vigile del fuoco volontario, capo  squadra  volontario, capo reparto volontario e funzionario tecnico antincendi  volontario, similari a quelli del personale permanente, integrati  dalla  scritta «VOLONTARIO», come riportato nell’allegato C e nella relativa tavola, che costituisce parte integrante del presente decreto.

Art. 3

1. Il distintivo metallico di riconoscimento per tutto il personale operativo del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, da utilizzare  in occasione dello svolgimento del servizio di istituto in abito civile, e’  determinato  nella  foggia  e  nelle  caratteristiche   riportate nell’Allegato  D,  che  costituisce  parte  integrante  del  presente decreto.

Art. 4

1. L’uso, le specifiche tecniche, le dimensioni dei  distintivi  di qualifica, di appartenenza e di specialita’, nonche’ l’uso  di  segni onorifici sono regolati con decreto del  capo  del  Dipartimento  dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile.

Art. 5

1. In via transitoria, i distintivi di qualifica per  il  personale inquadrato, ai sensi degli articoli 151, 152, 153 e 159  del  decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217, nelle  qualifiche  di  sostituto direttore  antincendi  capo  e  capo  esperto,  sostituto   direttore antincendi, ispettore antincendi esperto e ispettore  antincendi  del ruolo degli ispettori e  dei  sostituti  direttori  antincendi,  sono determinati  nelle  fogge   e   nelle   caratteristiche   individuate nell’Allegato E  e  nella  relativa  tavola,  che  costituisce  parte integrante del presente decreto.

2. Sono abrogati il decreto del  Ministro  dell’interno  12  aprile 2006  recante  «Distintivi  di  qualifica  del  personale  del  Corpo nazionale  dei  vigili  del  fuoco”  e  il   decreto   del   Ministro dell’interno del 22 ottobre  2007  recante  «Approvazione  dei  nuovi distintivi di qualifica e dei distintivi metallici di  riconoscimento per il personale dei ruoli dei Vigili del fuoco, dei capi  squadra  e dei capi reparto del Corpo nazionale dei vigili del fuoco» e  restano abrogati gli articoli 2 e 4 del decreto del Ministro dell’interno  1° settembre 1992, n. 11612.

Roma, 10 febbraio 2012

Il Ministro: Cancellieri

Scarica gli allegati con i disegni: