feb 142017
 

Cari colleghi,
ieri (13 Febbraio) si è svolta, alla presenza del sig. Sottosegretario Bocci, la riunione conclusiva di queste kermesse di 96 ore, durante le quali l’Amministrazione ha effettuato la riforma ordinamentale del CNVVF.
Come annunciato, ieri sono state poste all’attenzione delle OO. SS.le modifiche ai testi vigenti del D.Lgs. 139/20006 e D.Lgs. 217/2005, che possono riassumersi nei seguenti punti:
139/2006:
- adeguamento del testo della norma alla successiva ed aggiornata norma di Prevenzione Incendi;
- modifiche all’art. 24 “soccorso pubblico!
- modifiche all’art. 26 “formazione”.
217/2005:
- istituzione del ruolo ad esaurimento “AIB”,
- stabilizzazione delle norme per i passaggi di qualifica a Capo Squadra e Capo Reparto e norma interpretativa sulla decorrenza giuridica di tali passaggi;
- innalzamento della riserva dei posti per il personale discontinuo da 25% al 35% ed inserimento di una riserva del 10% per il personale discontinuo VVF nei concorsi della Pubblica Amministrazione;
- possibilità di mobilità verso il Corpo nazionale VVF per i Vigili del Fuoco in servizio presso i Corpi di Trento, Bolzano e della Valle d’Aosta;
- modifica dell’art. 134 migliorativa per il personale parzialmente idoneo;
- istituzione del Fondo con i 50 + 50 milioni che verranno stanziati.
E’ stato quindi “rinviato” ad un percorso successivo (quale?) la trattazione di tutti gli altri temi in discussione nelle scorse giornate.

Il Sottosegretario ha assicurato che con calendarizzazione fissata e chiara si lavorerà con calma su quanto resta da fare.
Gli otto punti sono stati solo elencati velocemente, senza che fosse fornito il testo dato che corrisponde a quello già presentato il 7 febbraio u.s.

Non vogliamo offendere la vostra intelligenza nell’evidenziare che tutti i punti che si è deciso di portare avanti riguardano esclusivamente le componenti  non dirigenti e non direttive del Corpo.

Come O.S, nel giro di tavolo che ne è seguito, abbiamo rigettato questo sedicente progetto di riforma, non vedendo accolta nessuna delle istanze portate avanti dalla nostra organizzazione e relativa alla categoria di lavoratori rappresentata; anche quelle che avevano trovato accoglimento nella versione concordata, allo stesso tavolo e con la stessa rappresentanza politica, un anno fa.

Peraltro nodo cruciale del progetto di riforma rimane, per questa O.S., l’unicità del vertice del Corpo che deve essere perseguita e raggiunta.
A tal fine, assieme alla FP CGIL Dirigenti e DIrettivi, abbiamo scritto al Sig. Ministro (08-17 Nota Ministro Capo Corpo) affinché dia risposta alla nota firmata dal Capo del Corpo e sottoscritta da tutti i Dirigenti Generali del Corpo stesso.
Una nota scritta dal vertice del Corpo non può e non deve essere ignorata dal Ministro che si deve, invece, fare portavoce presso la Funzione Pubblica di questa istanza e mettere in atto quanto necessario al raggiungimento di questo obiettivo che deve, oramai, considerarsi strategico per il Corpo e l’unico funzionale per la cittadinanza tutta.

il Segretario Generale
Marina Malinconico

08-17 Nota Ministro Capo Corpo

Genera PDF pf-pdf-icon

mag 272014
 
Eccovi  la Nota 04/14  del 26.05.2014 inerente la mobilità del personale all’interno delle sedi di servizio, inviata il 26/5 all’Amministrazione a seguito di diverse richieste pervenute dal territorio, sulla pretestuosa interpretazione da parte di alcuni rappresentanti locali delle OO.SS. dell’art. 4  del DPR 64/2012.
La Segreteria
giu 252013
 

Egregio Sig. Sottosegretario,
l’iniziativa di sciopero del 21 u.s. ha visto una partecipazione quasi unanime da parte dei dirigenti e direttivi del Corpo, evidenziando così il notevole stato di disagio della categoria e l’urgenza di affrontare e risolvere i problemi già rappresentati.
L’impossibilità di incontrarLa il giorno prima dello sciopero, nonostante la disponibilità di queste OO.SS, non ha permesso di avviare un esame almeno delle questioni più urgenti.
Per tale ragione auspichiamo che nell’incontro del 2 luglio p.v. ci sia la possibilità di intraprendere un rinnovato percorso di corrette relazioni sindacali che conduca rapidamente a concrete soluzioni.
Cordiali saluti.

Nota al sottosegretario

ott 092011
 

Il Sindir-Ugl Vvf , insieme all’UGL FN VVF ed all’USPPi ha protestato per la sconcertante vacanza che priva i Vigili del Fuoco (ma anche altre componenti del Ministero dell’Interno) del Sottosegretario. ecco la nota inviata al Presidente del Consiglio lo scorso 20 settembre:

Al Sig. Presidente del Consiglio On. le Silvio Berlusconi

Signor Presidente,

lʼassegnazione del Senatore Palma al Dicastero della Giustizia ha privato il Ministero dellʼinterno di una figura che, oltre a possedere un elevato spessore politico, costituiva un elemento di garanzia per i dipartimenti che era stato delegato a seguire. Continue reading »

ott 092011
 

Come noto, la manovra economica del 2010 ha bloccato l’aumento di stipendio per gli statali nel triennio 2011-2014. Questa mannaia, tanto ingiusta quanto applicata male, si è tramutata per i dirigenti del CNVVF promossi nel 2011 in una mannaia. Infatti, i neodirigenti, sulla base dell’interpretazione fornita dal Dipartimento, percepiranno solo l’indennità di funzione, che in molti casi non potrà compensare i mancati introiti legati al divieto per i dirigenti di svolgere attività di prevenzione incendi.

Ecco la lettera che il Sindir ha inviato insieme all’Usppi ed alla FN UGL dei Vigili del Fuoco: Continue reading »

ott 092011
 

Come molti ricorderanno, al termine di una lunga tornata contrattuale lo scorso autunno le OOSS dei dirigenti/direttivi del Corpo sono riusciti ad ottenere che l’entità dell’indennità di funzione per i servizi esterni dei Direttivi fosse definita nella contrattazione di II livello. Purtroppo, nonostante sia stata chiesta formalmente l’apertura di questo tavolo subito dopo la pubblicazione del contratto, non c’è stata ancora nessuna convocazione. Al momento, quindi, almeno il personale VVF percepisce la quota definita dal contratto, ma per i Direttivi non è stata ancora stanziato un euro. ecco il testo della nota inviata insieme ad UGL FN VVF e USPPI: Continue reading »