set 182014
 

Su richiesta di parlamentari del MoVimento 5 Stelle è stato organizzato un confronto presso la sala del Mappamondo presso la Camera dei Deputati, finalizzato a valutare ed affrontare i nodi e le problematiche che sta incontrando il Comparto sicurezza, difesa e soccorso.

Sono state sottoposte all’attenzione alcune proposte elaborate per superare le oggettive difficoltà esistenti a causa della scarsità delle risorse, nonché la possibile proroga del blocco degli stipendi.

Le proposte sono state cinque, riguardanti :

1 accisa dell’1% sul gioco d’azzardo (da cui reperire 800 mln per evitare il blocco stipendi nel 2015)
2 l’assegno una tantum per il 2014 attraverso il Fondo perequativo
3 il riuso di immobili dello Stato, eliminando così gli “affitti d’oro”
4 l’assegnazione delle risorse recuperate di cui al punto 3 alle stesse amministrazioni che risparmiano sugli affitti, per il rinnovamento della propria tecnologia
5 la proposta dell’8xmille al Comparto sicurezza, difesa e soccorso
seguiranno altri incontri
per chi volesse ascoltare l’incontro, questo è il linkhttp://www.beppegrillo.it/2014/09/diretta_streaming_il_m5s_incontra_le_forze_dellordine.html
La Segreteria

 

feb 262014
 

Cari colleghi,

ecco il DM_5_dicembre_2013  di modifica del precedente DM 12.10.2012 (oggetto dello sciopero promosso anche dalla nostra sigla sindacale), su posti funzione dirigenziali all’interno del Dipartimento dei Vigili del Fuoco afferenti alla carriera prefettizia.
Il DM è stato registrato presso la Corte dei Conti lo scorso 04.02.2014.
Pubblicate pure le vostre considerazioni in merito
Il Segretario Generale

Marina Malinconico

giu 252013
 

Egregio Sig. Sottosegretario,
l’iniziativa di sciopero del 21 u.s. ha visto una partecipazione quasi unanime da parte dei dirigenti e direttivi del Corpo, evidenziando così il notevole stato di disagio della categoria e l’urgenza di affrontare e risolvere i problemi già rappresentati.
L’impossibilità di incontrarLa il giorno prima dello sciopero, nonostante la disponibilità di queste OO.SS, non ha permesso di avviare un esame almeno delle questioni più urgenti.
Per tale ragione auspichiamo che nell’incontro del 2 luglio p.v. ci sia la possibilità di intraprendere un rinnovato percorso di corrette relazioni sindacali che conduca rapidamente a concrete soluzioni.
Cordiali saluti.

Nota al sottosegretario

giu 252013
 

Cari colleghi,
vi scrivo per ringraziarvi della viva partecipazione allo sciopero del 21 giugno scorso.
Come avrete già avuto modo di apprendere, l’ adesione è stata altissima, circa l’ 82%, segnale questo che la protesta messa in atto è nata dal forte senso di malessere dell’ intera categoria, indipendentemente dall’appartenenza o no ad una sigla sindacale. Malessere che, negli ultimi anni, è andato crescendo e che fino adesso abbiamo represso a causa del forte senso del dovere e rispetto che la maggior parte di noi prova nei confronti di un lavoro che ha scelto di fare.
Ma la situazione di crisi che il paese sta attraversando, con la conseguente riduzione di risorse finanziare ed umane assegnate, rende il nostro operato sempre più di fficile, ai limiti del rocambolesco; se aggiungiamo, poi, un’Amministrazione sorda alle richieste che la nostra categoria sta avanzando da anni (una per tutte: le riforme ordinamentali) e che, invece di sostenere il ruolo principe del Corpo Nazionale, cerca di trafugarne le competenze, è
evidente che anche il nostro innato essere dei “problem solver” non basta più!
La compattezza che abbiamo dimostrato lo scorso 21 giugno, per la prima volta nella storia del Corpo Nazionale, è un dato oggettivo che l’Amministrazione non potrà più trascurare.
Dal canto nostro, avendo colto, nell’incontro del 18 giugno, la disponibilità da parte del Sottosegretario di Stato Bocci a voler affrontare le problematiche che affliggono il6 Corpo Nazionale e, nello specifico, la categoria dei direttivi e dirigenti, auspichiamo che venga confermato l’ incontro previsto per il prossimo 2 luglio e che in quella sede si possano
gettare le basi di un confronto costruttivo volto ad affrontare rea lmente e risolvere non solo le questioni poste alla base del nostro stato di agitazione, ma, in maniera programmatica, tutte quelle tematiche che questa organizzazione sindacale sta portando avanti da tempo e sulle quali non ha mai avuto trovato riscontro.
Nel ringraziarvi ancora una volta del sostegno che ci avete dato in questa occasione, vi auguro buon lavoro .
Il Segretario Generale
Marina Malinconico

Lettera

giu 142013
 

Cari colleghi,
come ben sapete, il 22 maggio u.s. abbiamo inviato al Ministro Alfano una nota per “informarlo”, qualora il suo predecessore non lo avesso fatto, dell’esistenza di uno stato di agitazione che perdura dell’8 marzo e dell’intenzione di programmare una prima giornata di sciopero.
Dopo una settimana, visto anche il silenzio da parte dell’Amministrazione, è stata inviata alla “Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali” la dichiarazione di sciopero per il 21 giugno p.v..
Non essendovi, da parte di quest’ultima, motivi ostativi, con il comunicato dell’11 giugno che trovate in allegato comunichiamo le modalità con cui si articolerà lo sicopero, in ragione della peculiarità del servizio e delle caratteristiche organizzative dell’orario di lavoro.
Vi ricordo che, questa, è una prima giornata di sciopero e che, in assenza di un riscontro da parte dell’Amministrazione, le forme di protesta potranno continuare anche con differenti modalità.
Oltre allo sciopero generale del 21, possono essere messe in atto, localmente, azioni di protesta volte ad evidenziare lo stato di disagio, soprattutto del personale del ruolo Direttivo, astenendosi dallo svolgere attività extra-istituto non incentivate.
A tal fine, troverete in allegato un fac-simile di nota che si può trasmettere alla propria struttura.
La Segreteria del SindirVVF è a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione e chiarimento.

La Segreteria

Comunicato

Lettera di adesione

apr 182013
 

Oggi, 18 aprile 2013 alle ore 10.30 presso l’Istituto Superiore Antincendi si terrà l’Assemblea Nazionale Sindacale dei Direttivi e Dirigenti dei Vigili del Fuoco.

L’assemblea viene a seguito delle non soddisfacenti garanzie alle rivendicazioni presentate e ritenendo opportuno coinvolgere tutto il personale dirigente e direttivo sulle iniziative da intraprendere.
Tale incontro rappresenterà un momento di confronto con i rappresentanti territoriali e gli esponenti della politica per il proseguimento di un percorso volto a riconoscere al Corpo Nazionale dei vigili del fuoco l’autonomia necessaria alla sua rinascita.
Durante l’incontro saranno definite le concrete modalità di protesta della categoria.
All’evento parteciperanno anche i rappresentanti confederali delle OO.SS Alte Professionalità, Dirstat, Sindir e UIL PA.

Locandina

Comunicazione 1 e 2

giu 082012
 

La Commissione di Garanzia ha deliberato la revoca degli scioperi proclamati nel mese di giugno per  preoccupazioni legate alla possibile interferenza di tali forme di protesta con il soccorso alle popolazioni colpite dal sisma in Emilia Romagna.

Il Sindir-Ugl VVf ha immediatamente revocato l’adesione allo sciopero, pur esprimendo delle perplessità in merito alla fondatezza di tali preoccupazioni, dato che le norme vigenti escludono chiaramente che le forme di protesta possano nuocere all’attività di soccorso svolta dal Corpo.

Si evidenzia che, oltre che per il rispetto nei riguardi della Commissione, alla base di tale decisione c’è  la scelta di non esporre i Vigili del Fuoco a strumentalizzazioni mirate ad indebolirne l’immagine, in un momento così critico per il futuro del Corpo.

Sono scaricabili la richiesta della Commissione (nella quale non appare il Sindir per un errore materiale della Commissione stessa) e la successiva nota di risposta.

Richiesta Commissione di Garanzia: faxemail

Nota di risposta: 12- comunicazione revoca sciopero

LETTERA DEL 7 Giugno 2012

Al Prof. Mario Monti Presidente del Consiglio dei Ministri

Al Prefetto Anna Maria Cancellieri Ministro dell’Interno

Al Prof.ssa Elsa Fornero Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali

Al Dott. Filippo Padroni Griffi Ministro delle Riforme e Innovazioni nella Pubblica Amministrazione

Dott. Giovanni Ferrara Sottosegretario di Stato all’Interno

Prefetto Francesco Paolo Tronca Capo Dipartimento dei VVF,S.P.,D.C.

Dott. Ing. Alfio Pini Capo del Corpo Nazionale VVF

Dott.Eugenio Gallozzi Ufficio per le relazioni sindacali delle PP.AA.

Dott. Giuseppe Cerrone Ufficio Garanzie e Diritti Sindacali CNVVF

Alla Comm. di Garanzia per l’attuazione delle Legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali

Oggetto : REVOCA ADESIONE SCIOPERO del SINDIR-UGL VVF e dell’USPPI VVF a SCIOPERO DEL 28/06/12 PROCLAMATO DA CGIL-CISL-UIL-UGL VIGILI DEL FUOCO.

Con la presente queste Orgnizzazioni SINDIR-UGL VVF e USPPI VVF, a seguito della delibera n. 12/258 della Commissione di Garanzia per l’attuazione delle Legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, trasmessa con la nota del 7 giugno 2012 che invita a revocare lo sciopero al quale le stesse hanno aderito, comunicano la revoca dell’adesione allo sciopero proclamato dalle O.S. CGIL-CISL-UIL-UGL per il giorno 18 giugno 2012.

Si evidenzia che tale decisione è stata adottata ancorchè le norme vigenti escludano che uno sciopero possa interferire con le attività di soccorso svolte dal Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e che la preoccupazione posta alla base della delibera citata, a parere di queste OOSS, non sia fondata.

Roma, 7 giugno 2012